L’Opera dell’Amore Infinito è un’ Opera per i sacerdoti. La venerabile Suor Luisa Margherita morì quando ancora non era sorto nulla di visibile, come il chicco di grano del passo evangelico (Gv 12, 24) e dunque, prima ancora che un’Opera fatta con mezzi umani è uno sguardo sul progetto di salvezza che Dio ha sul mondo. Solo in un secondo momento l’Opera è intesa come risposta d’amore del sacerdote nella tensione a riprodurre in sé l’immagine di Cristo perché Egli agisca nei suoi ministri e per mezzo di essi sulle anime e sul mondo.
Il Signore stesso realizza quest’Opera attraverso il ministero dei sacerdoti (“Ho bisogno di loro per compiere la mia opera!” Diario,10/06/1902) e la venerabile è scelta per indicare ai presbiteri le vie per il compimento dell’Opera: diffondere la conoscenza dell’Amore Infinito di Dio e la Misericordia attraverso  la predicazione e le opere (ibid.13 giugno 1902) e soprattutto impegnarsi nella formazione e nel ministero mediante un’autentica fraternità sacerdotale.

Ut sint unum – Il sacerdozio ha bisogno della più perfetta e profonda unione di cuore e di intenti, insieme al Papa e ai legittimi pastori. Nell’ultima Cena alla vigilia della sua Passione, Gesù rivolgendosi in modo particolare a coloro che appena prima aveva costituito suoi sacerdoti, per continuare in terra la sua missione, rivolse al Padre per loro una preghiera che è anche divenuta il  motto programmatico dell’Opera: “Padre santo…che siano una cosa sola come noi siamo uno”  (Gv 17, 11).

Alla base dell’adesione all’Opera c’è uno speciale “Atto di adorazione e di donazione a Dio Amore Infinito” che unisce tutti coloro che vogliono impegnarsi a far conoscere le misericordie infinite di Gesù e le sublimi tenerezze del suo Cuore (dall’atto di  adorazione e di donazione all’amore infinito” – vedi sotto)nei diversi stati di vita.

 L’Opera dell’Amore Infinito si propaga attraverso la testimonianza delle persone che ne vivono la spiritualità e tramite la divulgazione degli scritti di Madre Luisa Margherita e le pubblicazioni dell’Opera; diffusa  in tutto il mondo, è ripartita in quattro rami:



 

* L’alleanza sacerdotale, ne fanno parte i sacerdoti che desiderano attingere al messaggio della Serva di Dio, vivendone lo spirito nell’unione fra loro, con il Papa e il proprio Vescovo. È presente nei 5 continenti.

* Betania del sacro cuore, Istituto di Diritto Pontificio (22 agosto 1958) costituito da religiose di vita contemplativa il cui carisma è la preghiera e l’immolazione quotidiana per i sacerdoti e la Chiesa. È presente in Italia, Argentina e Colombia.

* Gli amici e amiche di betania, Sono laici e laiche ed anche religiose/si di altri Istituti che vivono la donazione a Dio Amore Infinito collaborando con la preghiera e il sostegno ai sacerdoti, affinché possano vivere in pienezza il loro ministero. Oltre che in Italia sono presenti in numerosi paesi europei, in America Latina e U.S.A. in Africa, in Asia, in Oceania.

* Le missionarie dell’amore infinito, Istituto Secolare di Diritto Pontificio (22 febbraio 1994) formato da laiche consacrate che vivono la spiritualità dell’Opera, immerse nella vita del mondo. Sono presenti in Italia, Polonia, Slovenia, Svizzera; Argentina, Colombia; Madagascar, Togo.

* * *

  Betania - ut sint unum – Questo il nome della rivista dell’Opera che svolge una funzione di collegamento e di informazione tra gli appartenenti.  


ATTO DI ADORAZIONE E DI DONAZIONE A DIO AMORE INFINITO
composto dalla Venerabile Serva di Dio nel 1910

« O Amore Infinito, Dio eterno, principio di vita, sorgente dell’essere,
io Ti adoro nella tua Unità sovrana e nella Trinità delle tue Persone.
Ti adoro nel Padre, Creatore onnipotente di tutte le cose.
Ti adoro nel Figlio, Sapienza eterna, per il quale tutto è stato fatto,
Verbo del Padre, incarnato nel tempo nel seno della Vergine Madre,
Gesù Cristo, Redentore e Re.
Ti adoro nello Spirito Santo, Amore sostanziale del Padre e del Figlio,
nel quale è la luce, la forza, la fecondità.
Ti adoro, Amore Infinito, nascosto in tutti i misteri della nostra fede,
risplendente nell’Eucaristia, traboccante sul Calvario,
vivificante nella santa Chiesa per mezzo dei sacramenti, canali della grazia.
Ti adoro palpitante nel Cuore di Cristo, tuo ineffabile tabernacolo,
e a Te mi consacro.
Mi dono a te senza timore, nella pienezza della mia volontà;
prendi possesso del mio essere, pervadilo totalmente.
Io non sono che un niente, incapace a servirti, è vero;
ma sei Tu, Amore Infinito, che questo niente hai vivificato e che attrai a te.
Eccomi, dunque, o Gesù, pronto a fare la tua Opera di amore,
per diffondere, quanto mi sarà possibile,
nelle anime dei tuoi sacerdoti, e per essi nel mondo intero,
la conoscenza delle tue misericordie infinite e delle sublimi
tenerezze del tuo Cuore.
Voglio compiere la tua volontà a qualunque costo,
sino all’effusione del mio sangue,
se il mio sangue non sarà reputato indegno di scorrere per la tua gloria.
O Maria, Vergine Immacolata, che l’Amore Infinito ha reso feconda,
per le tue mani verginali io mi dono e consacro all’Infinito Amore.
Ottienimi di essere umile e fedele e di dedicarmi senza riserva alcuna
agli interessi di Gesù Cristo, tuo adorabile Figlio,
e alla glorificazione del suo Sacratissimo Cuore. Amen ».


 
Copyright © Opera Amore Infinito - Tutti i diritti sono riservati - Privacy policy - termini utilizzo
Generato da WebTuo.it